Il riscaldamento della KLT

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#1
con il parabrezza Zteck basta alzarlo un pò e arriva un'aria calda al piolota e passeggero che ti rimette al mondo.............ci sono le prese dell'aria che portano aria calda al pilota passegero.....ho notato solo i deflettori sotto lo sterzo ma che servono per io vento alle mani quando fa caldo....
In dieci anni che ho la KLT non mi ero mai reso conto che l'aria calda arrivasse alzando il parabrezza (ma non ho il tuo), ignorante come sono pensavo non mi arrivasse quella fredda:mrgreen: cmq la uso sempre più d'inverno che d'estate e con temperature ben più basse di quelle trovate sullo Spluga domenica... e non ci sono prese per portare aria calda al pilota come non ci sono sulla KLT, proteggerà evidentemente bene anche la GTL
 

Mirko Livorno

Nel KOG da sempre
Registrato
09/06/06
Messaggi
1.308
Luogo
Livorno
Moto
K1200 LT

#2
In dieci anni che ho la KLT non mi ero mai reso conto che l'aria calda arrivasse alzando il parabrezza (ma non ho il tuo), ignorante come sono pensavo non mi arrivasse quella fredda:mrgreen: cmq la uso sempre più d'inverno che d'estate e con temperature ben più basse di quelle trovate sullo Spluga domenica... e non ci sono prese per portare aria calda al pilota come non ci sono sulla KLT, proteggerà evidentemente bene anche la GTL
Caro Popi le prese ci sono e sono le uscite dei radiatori e questo sistema veramente eccezionale funziona così: i due deflettori sotto gli specchietti possono stare aperti e far passare meglio l'aria ma non solo per farne arrivare di più verso il pilota e quindi per rinfrescarlo, ma anche per deviare e allontanare velocemente l'aria calda in uscita dalle prese dell'aria dei radiatori dove c'è il simbolo con le stanghette cromate.
Quindi tale situazione, veramente ben studiata dai progettisti, consente di non sentire il caldo del motore, in quel momento sei solo protetto per il corpo dall'altezza puntuale del parabrezza e meno sulle gambe ove arriva aria fresca. Quando chiudi i deflettori, l'aria calda in uscita sempre dalle solite prese arriva sempre alle gambe del pilota e del passeggero, e in maniera più o meno intensa nella parte alta della moto ove si trovano i corpi del pilota e del passeggero, con una intensità proporzionata all'altezza del parabrezza. Ricapitolando con il pabrezza basso te ne arriva poco in quanto entra di fresca dall'alto, con il parabrezza alzato l'aria calda rimane per più tempo ( di fatto diventa una corrente costante che esce dai radiatori) nell'intorno del pilota creando un clima più caldo di diversi gradi. La RT vecchia aveva un sistema simile che immetteva aria calda solo alle mani braccie e tronco del pilota, ma nemmeno percepita dal passegero.
Con il parabrezza Zteck questa situazione gradevole è aumentata notevolmente, non credo solo per i 10 Cm ( 55 cm) in più di altezza rispetto al piccolo originale, ma soprattutto per la forma che si allarga verso l'alto che protegge benissimo dalla pioggia e dal vento oltre a far rimanere molta aria calda in uscita dai radiatori nei pressi del pilota e passegero. In conclusione chiusi i deflettori e alzato il parabrezza ( lo faccio solo quando ho freddo o piove perchè preferisco guardare la strada dal vivo) senti proprio aumentare la temperatura addosso, non tanto per la maggior protezione ma proprio perche sei investito da un getto di aria calda estremamente godibile. Ho viaggiato qualche settimana fa con il piccolo originale e tale effetto è indicativamente ridotto di oltre il 50-70%, tale differenza, notata appunto solo ultimamente, mi ha incuriosito e ho comprato anche il parabrezza originale alto BMW, che però non ho ancora provato.
Quando ti fermi e scendi per una sosta, dopo un pò hai più freddo di quanto sei in moto, perchè non ti arriva più l'aria calda, e quando capita riparto subito per sentire meno il freddo. Infatti quando ho particolarmente freddo, magari solo perchè non sono vestito adeguatamente, o la bimba di turno idem, mi fermo lascio la motona accesa, e quando partono i ventilatori dei radiatori mi rimetto in movimento con andatura lenta, in quel momento senti proprio una corrente di aria calda rafforzata dai ventilatori che ti rimane ancor più addosso per la bassa andatura che ti rimette al mondo e ti fa amare ancor di più questa moto, dalla quale non riesco psicologicamente ad allontanarmi.

Quindi in riepilogo ora ho 3 parabrezzi il piccolo originale fresco ( 45 cm) ma poco protettivo, e che produce molto rumore per il vento, il Zteck, eccellente molto molto molto meglio del piccolo, e l'alto america ( 65 cm) da provare quanto prima di cui ti farò sapere se meglio o peggio del Zteck, a prescidenre che cambi moto fra un pò....:))
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#3
Sono proprio ignorante, molto bella la tua spiegazione, non mi convince ma sarà sicuramente così... Grazie. Avrei molte domande in merito all'efficienza che dai alle due alette, e anche io ho provato vari parabrezza negli anni, il cee baileys è quello che ho ora e va benissimo ma non mi scalda di più, mi ripara ma non noto variazioni di temperatura, e francamente ne continuo a dubitare. cmq sono ampiamente O.T., sarebbe molto bello chiedere il 18 spiegazioni tecniche a tal proposito, ma dubito ne daranno sulla KLT
 
Registrato
15/03/06
Messaggi
1.777
Luogo
velletri
Moto
K1200 LT

#4
urca!!!!, l'osservazione di Mirko mi incuriosisce molto; alzando il parabrezza America, avevo solo notato che si crea una depressione notevole che ti tira in avanti ma non ho avuto la sottigliezza del sentire aria più calda, ma ripensandoci mi sa che è esattamente così, quindi nei prossimi giorni provo a farci attenzione.
Riguardo le alette ho notato, cioè Francesca mi ha fatto notare, che se le apro l'aria arriva ai piedi, altrimenti no.

ed ora alla GT-GTL; sto facendo un serio pensiero di sostituirci la ....... GS, perchè la Kappona non me la sento di abbandonarla.
dovrò provarla per capire quanto può essere più "complicata" da gestire in città come Roma, al posto della GS che è splendida da usare; vedremo!!!!
 
Registrato
08/01/10
Messaggi
749
Luogo
Manerba del Garda BS

#5
popi ti posso dire che una posizione adeguata (trovata) del parabrezza alto a meno 13 (provati) ti dà una sensazione di tepore alla zona del torace viso a 100/110 in autostrada
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#6
Scusa ma adesso non esageriamo, in 10 anni di KLT qualcosa ho provato anche io :mrgreen: le sensazioni sono una cosa, l'aumento di temperatura perchè l'aria è indirizzata in altra direzione è altra cosa, e visto che quella di Mirko non è una cosa campata in aria la voglio approfondire, non ci avevo mai pensato, e visto che con la vela qualcosa di flussi ho imparato (le depressioni create da bordi d'uscita o appendici varei il flusso lo cambiano e/o accelerano la velocità d'uscita) ma è la velocita relativamente bassa della moto in molte condizioni che mi lascia perplesso. Però insegnarmi come si regola un parabrezza con tutto il rispetto lo trovo eccessivo :mrgreen::mrgreen:
 

eliseoda

Nel KOG da sempre
Registrato
29/01/03
Messaggi
1.835
Luogo
Mantova
Moto
K 1200LT

#7
i due deflettori sotto gli specchietti possono stare aperti e far passare meglio l'aria ma non solo per farne arrivare di più verso il pilota e quindi per rinfrescarlo, )
Scusa Mirko, per intenderci quando dici aperti vuol dire avvicinati verso l'interno della carena ?
 
Registrato
08/01/10
Messaggi
749
Luogo
Manerba del Garda BS

#8
popi ti posso dire di aver posizionato il parabrezza in modo che tra il faro e il parabrezza passasse meno aria possibile quindi se mi spiego l'ho alzato a quasi tre quarti e la velocità era circa quella indicata anche perchè avevo paura di trovare del ghiaccio per terra mi sono fatto la bellezza di circa 80 km e ti garantisco che non avevo caldo ma mi dava un certo conforto sei libero di credere o meno
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#9
Era sul fatto che non l'avessi mai provato a spostare il parebrezza che obiettavo... :mrgreen: il resto cmq è una sensazione in quanto l'aria che giunge non è diretta, e a velocità ridotta.... quello di cui dubito è che l'aria si riscaldi perrchè arriva dal basso, cioà dalle prese di estrazione.... ma può darsi che sbaglio, e cmq Mirko mi ha messo il dubbio, insisto che qui siamo O.T.
 

Mirko Livorno

Nel KOG da sempre
Registrato
09/06/06
Messaggi
1.308
Luogo
Livorno
Moto
K1200 LT

#10
Scusa Mirko, per intenderci quando dici aperti vuol dire avvicinati verso l'interno della carena ?
Eliseo, per aperto intendo che il pilota vede la parte stretta del deflettore, e cioè che si trova nella posizione che oppone la minima resistenza al passaggio dell'aria, chiuso viceversa quando si vede la parte più larga e quindi che presenta la massima resistenza ( per quanto piccola) al passaggio della stessa. Perdonami per l'ot Popi, ma in realtà la discussione nasce dal fatto se la GTL ce l'ha o meno qualcosa di smilile a questo ed al sistema della RT, per quanto molto inferiore a quello della KLT. Io sono molto sicuro del risultato, non si tratta solo di percezione della temperatura in funzione della velocità del fluido e della umidità, ma di temperatura assoluta che aumenta, proverò, perchè mi incuriosisce il quanto, a fare delle prove con uno o più termometri digitali fissati nelle varie parti del corpo viaggiando nelle varie condizioni variabili; deflettori aperti chiusi varie altezze del parabrezza.
Comunque se metti la mano senza il guanto ( quello che si usa per le moto.....;)) nelle varie posizioni già puoi percepire tale variazioni.
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#11
Grazie Mirko per le precisazioni, ho appena parlato con Sara (mia figlia) e mi ha spiegato molto meglio, lei leggendo le tue spiegazioni ha capito subito, e mi ha quasi convinto che avete ragione, ma domani faccio anche io delle prove, scusa la continua diffidenza ma non è nelle tue ragioni (altrimenti non avrei chiesto aiuto a Sara) ma è che sono "bergamasco" e come tale impiego un po a capire... :mrgreen: Sulle considerazione in base all'areodinamicità della GTL non posso dire nulla, ma se hanno fatto la KLT così bene possono aver fatto altrettanto la GTL (resta sempre il sistema RT come dici ma i due cilindri sono comunque un ingombro differente) non resta che provare...
 

MarcoVilla

Nel KOG da sempre
Registrato
12/12/02
Messaggi
3.856
Luogo
Melegnano
Moto
K1200 LT

#12
In merito al sistema di riscaldamento della RT, non so come sia e se c'è sulla attuale RT ma sulla prima RT che ho avuto io, la 850, c'era un vero e proprio sistema di riscaldamento con tanto di sportelli da aprire e chiudere. In quel caso davvero si aveva l'aria calda che usciva proprio in corrispondenza delle mani. Poi sulla successiva RT 1100 il sistema venne tolto. Non mi ricordo più per quale ragione tecnica ma venne tolto.
 

Mirko Livorno

Nel KOG da sempre
Registrato
09/06/06
Messaggi
1.308
Luogo
Livorno
Moto
K1200 LT

#13
Si Marco lo avevo anch'io sulla mia RT 1100 del 98 c'erano due sportellini non molto pratici da aprire o chiudere sotto lo sterzo, che portavano aria calda proveniente dalla uscita del radiatore dell'olio verso le braccie del pilota, utili, ma con calore molto inferiore al sistema KLT che coinvolge tutto il corpo ed anche il passeggero, infatti in realtà la decisione di come devono stare i deflettori la prende sempre la compagna passeggera che è più freddolosa. Inoltre caro POPI, io mi sono reso conto di tale ruzzino, solo perchè non mi spiegavo come mai avevo più freddo quando mi fermavo di quando ero in moto, e come mai quando partivo avevo più freddo e dopo un pò sentivo aria calda arrivare.....a parita di protezione aereodinamica, da cui, da buon tecnico curioso, ho fatto tutte le prove ed ho compreso e utilizzato al meglio tale eccezionale caratteristica delle nostra moto, incrementata molto da maggio di quest'anno quando ho preso il nuovo parabbrezza che ha esaltato ammetto inaspettatamente la situazione.
 

Beppe

Profeta Eccelso
Registrato
16/01/03
Messaggi
4.235
Luogo
Firenze
Moto
K1200 LT anno 2006

#14
Con tutto questo "aperti" e "chiusi" non ho ancora capito se per fare arrivare l'aria calda i deflettori dovrebbero essere aderenti alla carenatura oppure perpendicolari.
Io d'inverno li tengo perpendicolari, ma un gran caldo non mi pare di averlo sentito arrivare.
Rimango ansiosamente in attesa di spiegazioni
 

Creatura

Nel KOG da sempre
Registrato
27/04/06
Messaggi
10.036
Luogo
Roma
Moto
Honda Gold Wing (blue shadow)

#15
........ed ho compreso e utilizzato al meglio tale eccezionale caratteristica delle nostra moto, incrementata molto da maggio di quest'anno quando ho preso il nuovo parabbrezza che ha esaltato ammetto inaspettatamente la situazione.
E questa non la sapevo proprio, bravo Mirko:coffee:
Ma guarda tu! Ancora oggi escono, almeno per me nuove, notizie su una moto che hanno messo in pensione:))
Elisabetta sarà contenta, pensa che io, in inverno, lasciavo i deflettori aperti per non mandare aria fredda e li chiudevo in estate per avere più ventilazione.
Di questa cosa ho idea che nessuno dei meccanici BMW di Roma se sapesse nulla.
 

eliseoda

Nel KOG da sempre
Registrato
29/01/03
Messaggi
1.835
Luogo
Mantova
Moto
K 1200LT

#16
Il passaggio dell'aria è aperto quando il deflettore è chiuso vicino alla carena
Il passaggio dell'aria è chiuso quando il deflettore è aperto ( effetto orecchie a sventola, per capirci)
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#17
Beh, se mi procurano un po di filetti aerodinamici (quelli che si vedono anche sulle vele per capirci) li sistemo sulla moto e faccio delle riprese, continuo a considerare poca la differenze che si crea dal flusso che cambia direzione (perchè cambia ormai è assodato, non posso non credere anche a ia figlia che studia con tanta passione l'aerodinamica:mrgreen:) ma temo non sia sufficiente a dare il calore che dice Mirko, poi io non soffro ilf reddo ed è forse qui che la cosa diventa difficile...

Ringrazio sempre di più Mirko perchè era un po che non si discuteva di tecnica in questo forum, anche se mancano esperti motociclisti....
 
Registrato
30/11/09
Messaggi
103
Luogo
sanremo

#18
secondo me la sensazione dell'aria calda è giusto nel senso che,alzando il parabrezza e con le alette a 'sventola' si ha ovviamente più caldo perchè si viene raggiunti da meno aria fredda; se il sistema fosse stato studiato apposta da mamma bmw,secondo me,sarebbe stato ampiamente spiegato e pubblicizzato,cosa che non si è mai vista(almeno da me).
 

popi

Nel KOG da sempre
Registrato
02/12/02
Messaggi
10.885
Luogo
Bergamo
Moto
K1600GT

#19
Meno male che uno la pensa come me... (ciò nn vuol dire che abbiamo ragione)
 

Maurizio C

Nel KOG da sempre
Registrato
09/05/03
Messaggi
666
Luogo
Carimate CO

#20
Intervengo solo per dire che a 5 gradi da fermo si ha una percezione del freddo nettamente inferiore anche solo a una velocità di 30kmh,quindi quello che cambia non è la temperatura ma il il continuo ricambio di aria che ci circonda.Avevo letto da qualche parte,non ricordo dove,che la differenza è di parecchi gradi!
 
Mobile app for XenForo 2 by Appify